Apple, spazio a contenuti e nuovi servizi esclusivi

Novità in arrivo per tutti gli appassionati di Apple. «Oggi parliamo di servizi», ha detto subito Tim Cook il 25 marzo, parlando alla platea che ha assistito al grande evento It’s show time, in cui sono stati svelati i prossimi attesissimi contenuti e servizi in casa Cupertino.

Presto gli utenti potranno vedere programmi televisivi in streaming, direttamente dall’app Apple Tv+, informarsi tramite l’app News+, giocare senza limiti grazie alla piattaforma di videogiochi originali Apple Arcade ed effettuare pagamenti con la carta di credito Apple Card.

L’obiettivo è realizzare una vera convergenza tra hardware, software e servizi, spostando l’attenzione dai device ai contenuti. La sfida ai concorrenti è ufficialmente partita. Per provare i nuovi servizi bisognerà però aspettare ancora alcuni mesi.

 

APPLE TV+, CONTENUTI ORIGINALI E GRANDI STAR

Il catalogo della produzione televisiva e cinematografica è stato anticipato direttamente dalle tante star presenti all’evento, da Jennifer Aniston (protagonista della serie comedy The Morning Show) a Octavia Spencer (nel programma Are you sleeping), da Steven Spielberg (regista della serie tv Amazing Stories) a Oprah Winfrey (per lei due documentari, uno, Toxic Labor sulle molestie sul posto di lavoro e un altro incentrato sulla salute mentale).

La piattaforma di streaming Apple TV+, in arrivo dal prossimo autunno in 100 Paesi, inclusa l’Italia, offrirà una programmazione inedita e senza pubblicità e direttamente fruibile dall’app Apple TV, senza password e account aggiuntivi.

La vera novità dovrebbe essere l’allargamento della potenziale platea dei telespettatori. E degli abbonamenti, grazie a nuove beta compatibili con la terza generazione di Apple TV. Gli Apple TV Channels (tra cui tra cui HBO, SHOWTIME e Starz), ai quali ci si potrà abbonare da maggio, riuniranno in un’unica app per iPhone, iPad, Apple TV, Mac, Smart TV e dispositivi per lo streaming una nutrita programmazione: film, serie, sport, notizie e altro.

Gli utenti pagheranno solo i servizi di loro interesse e potranno guardare tutto on demand anche offline e perfino acquistare o noleggiare film e programmi da iTunes. Come ha anticipato Apple, nella sezione “Up next” si troveranno i contenuti di tutti i partner. Nelle sezione “For you” saranno disponibili consigli basati sui propri interessi, selezionati grazie all’Intelligenza Artificiale, come già succede su Netflix. Un elemento che fa capire la sfida diretta lanciata al principale concorrente.

 

APPLE NEWS+, L’INFORMAZIONE TUTTA IN UN’APP

Ci sarà spazio anche per servizi legati all’informazione, come Apple News+, che permetterà di leggere oltre 300 riviste, senza bisogno di pagare una sottoscrizione specifica per ciascuna. Tra le riviste disponibili, Time, National GeographicsWiredEsquireRolling Stones Popular Science, Vogue, Wired e tantissime altre.

I magazine non sono soltanto una versione digitale del corrispondente format cartaceo, ma hanno una particolare attenzione al layout, con alcune caratteristiche aggiuntive ed esclusive, come le live cover, copertine dinamiche.

Il servizio sarà disponibile negli USA, poi in Canada e Gran Bretagna e l’abbonamento costerà 9,99 dollari al mese. Sarà possibile attivare l’opzione family sharing per visualizzare i contenuti in 6 dispositivi al massimo e scaricarli tutti, secondo le preferenze dell’utente.

 

HOME GAMING, ARRIVA ARCADE

“Giochi che ridefiniscono i giochi”. Apple presenta così l’altra novità destinata a rivoluzionare l’intrattenimento: Apple Arcade, il primo servizio di gaming in abbonamento per dispositivi mobili, computer desktop e televisori. L’obiettivo è soddisfare le esigenze dei tanti giocatori, occasionali o assidui, e grazie a noti sviluppatori indipendenti, impegnandosi – dicono da Apple – “per realizzare i giochi dei loro sogni e dei tuoi”.

Apple Arcade offrirà oltre 100 giochi inediti e originali con un servizio all-you-can-play: si potranno provare tutti i titoli della collezione e giocare senza limiti, senza pubblicità né tracking dell’utente, nel rispetto della privacy dei giocatori. Dall’App Store ci sarà un tab dedicato denominato Arcade da cui sarà possibile abbonarsi e consultare tutti i titoli in catalogo da scaricare, che ogni mese si arricchiranno arriveranno di nuovi titoli.

Il debutto è previsto per l’autunno in più di 150 Paesi, tra i quali quasi certamente anche l’Italia. “Crediamo che Apple Arcade sarà accolto con entusiasmo dai gamer di ogni età”, ha dichiarato Phil Schiller, Senior Vice President of Worldwide Marketing di Apple.

 

APPLE CARD, I PAGAMENTI MADE IN APPLE

Nei nuovi piani di Cupertino non ‘è solo l’intrattenimento, ma anche i servizi dedicati ai pagamenti. Apple Card è la carta di credito realizzata in collaborazione con Goldman Sachs e MasterCard, in arrivo dalla prossima estate negli Stati Uniti. Come già anticipato da magazine TheCrunch un mese fa, la carta sarà profondamente integrata nell’ecosistema iOS e legata alla tecnologia Apple Pay.

Il design non farà a meno del famoso logo con la mela morsicata e conterrà solo il nome del destinatario (inciso al laser), senza mostrare il numero della carta né il codice CVV. Semplicità, trasparenza e privacy nelle promesse di Cupertino: è prevista l’autenticazione con Touch ID e Face ID per autorizzare le transazioni e le abitudini di acquisto non verranno condivise con gli inserzionisti. Attivare la carta sarà davvero facile: nessun modulo cartaceo, ma un semplice tap sullo schermo dell’iPhone e su Apple Watch.

 

Non più (solo) hardware, dunque. Reinventare l’intrattenimento e stupire con novità orientate all’offerta di servizi è il nuovo corso intrapreso da Apple. Sarà davvero una rivoluzione per il settore video, news, gaming e pagamenti? Presto per dirlo, ma il 2019 sarà un importante banco di prova per vedere se la scelta di Cupertino, tanti contenuti e sfida ai concorrenti, sarà premiata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *