Come i Brand Possono Sfruttare Periscope

Periscope ha conquistato tutti. L’app di video streaming di Twitter è diventata subito un argomento di discussione, oltre che uno stimolo di riflessione per chi ha a che fare con i social media dal punto di vista professionale.

Per chi non lo sapesse, Periscope (così come Meerkat) è un’applicazione disponibile per ora solo iOs che permette di trasmettere in diretta contenuti video grazie alla fotocamera e al microfono del proprio smartphone. Un servizio di broadcasting, in altre parole. Ma a costi minimi e con potenzialità di audience praticamente illimitate.

A fare un giro su Periscope, la sensazione è quella di assistere a una sorta di ‘ora’ collettivo. Gli occhi arrivano in ogni parte del mondo, in quel preciso momento. Ma, a parte le riflessioni di natura filosofica, è opportuno chiedersi: come possono i brand sfruttare l’app di Twitter?

COME I BRAND UTILIZZANO PERISCOPE

Per chi ha un web magazine, sbarcare su Periscope dà la possibilità di seguire le notizie in tempo reale, senza sforzi particolari e con la possibilità di stare sul pezzo semplicemente puntando la fotocamera del proprio iPhone.

Per quelle aziende che, invece, volessero semplicemente comunicare con il proprio account su Periscope, le possibilità sono molteplici, per quanto ancora in fase di evoluzione. Tra le prime esperienze, c’è Spotify che ha proposto sul proprio account un breve live acustico di Conor O’Brien, cantante dei Villagers. O, ancora, Adidas, che ha mostrato in diretta il rinnovo del contratto con l’azienda del calciatore del Real Madrid James Rodriguez.

A parte queste interessanti prime esperienze, il punto è offrire allo spettatore (ricordiamolo, potenziale consumatore) la sensazione di stare assistendo, in diretta, a qualcosa di assolutamente unico, a una chicca che altrimenti non avrebbe potuto vedere. Funzionano quindi i ‘dietro le quinte’ o le anteprime assolute, come quella fornita dal retailer di elettronica italiano Gli Stockisti, che ha proposto su Periscope l’unboxing di alcuni nuovi prodotti.

L’ESPERIENZA DI SKYSCANNER

Ci sono poi alcune peculiarità che vanno sfruttate. Periscope permette di avere occhi in ogni parte del mondo. Una vera e propria chicca per i brand che si occupano di viaggi. Skyscanner, ad esempio, ha condiviso il proprio account con una serie di travel blogger che, in un giorno, hanno raccontato un luogo diverso del mondo in diretta, con gli occhi del proprio smartphone.

 @effemme89

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *