I video online: presente e futuro della comunicazione sul web

Il successo di social video e mobile video fa riflettere sul futuro dell’informazione e dell’advertising.

Il trionfo dei video online li conferma quali protagonisti sia del presente, sia del futuro del web. I cambiamenti dettati da questo successo stanno investendo tutti i campi della comunicazione, da quello dell’informazione quotidiana fino a quello dell’advertising. Di fronte a questa nuova sfida, i brand dovranno riuscire a cavalcare l’onda e sfruttare quanto più possibile quella che, proprio la settimana scorsa in occasione del lancio di Facebook Live, Mark Zuckerberg ha definito la nuova golden age of video online.

LEGGI ANCHE: L’ETA’ D’ORO DEI VIDEO IN STREAMING: FACEBOOK E REPUBBLICA.IT

I VIDEO ONLINE ALL’INTERNATIONAL JOURNALISM FESTIVAL

Di video online si è parlato anche all’International Journalism Festival di Perugia, in un panel dove ricercatori e professionisti dell’informazione si sono incontrati per dialogare a 360 gradi proprio sulla centralità del nuovo strumento di comunicazione rappresentato da social video e mobile video. Il primo dato rilevante è quello emerso da un sondaggio del Reuters Institute for Journalism distribuito a 130 tra editori, CEO e digital leaders: ebbene, di questi, il 79% ha intenzione di aumentare quest’anno gli investimenti sui video online.

LE DIFFERENZE TRA VIDEO MOBILE E SOCIAL VIDEO

Sempre al IJF, si è inoltre parlato della sottile differenza tra video mobile e social video. Si tratta di due strumenti che alla base hanno logiche diverse ed esigenze specifiche. I video mobile sono realizzati con smartphone o comunque, sono video pensati per la riproduzione tramite dispositivi mobile, non necessariamente adatti alle piattaforme social. D’altro canto, i social video sono creati e pensati per avere un contenuto più coinvolgente, volto proprio alla condivisione virale e all’interazione tipica dei social network. Come precisato da Holden Frith, direttore di The Week, “tutti i social video sono mobile, mentre non tutti i video mobile sono social”. Nel campo della comunicazione, dunque, l’obiettivo per i brand sarà dunque quello di creare campagne mirate con video realizzati in base alle esigenze della piattaforma scelta: differenziare, quindi, i contenuti in virtù dell’audience e del supporto.

FACEBOOK VIDEO: COME IL SOCIAL PIU’ DIFFUSO HA CAMBIATO IL FUTURO DEL WEB

Un altro risultato emerso dal rapporto del Reuters Institute riguarda il successo dei video su Facebook. Un esempio tra tutti, i video dell’account Facebook della CNN che sono stati condivisi 5,6 volte di più rispetto ai loro link. Questo trend è il risultato di due dinamiche. Da una parte, sono gli utenti a preferire la fruizione e la condivisione di video. Dall’altro, il maggiore traffico generato dai video non fa che confermare la strategia adottata da Facebook già da tempo, ovvero dare massima priorità ai video nel News Feed: tra tutti i contenuti, i video sono quelli con la miglior portata organica, ossia quelli posti in maggiore rilievo dall’algoritmo nato dal genio di Zuckerberg.

IL FUTURO DELL’ADVERTISING VIDEO

Infine, non si può non fare riferimento al settore dei video advertising, anch’esso in grande espansione. Secondo uno studio dell’Interactive Advertising Bureau (IAB), infatti, il contenuto che ha registrato una maggiore crescita in materia di advertising sono proprio i video online.

Questo tipo di contenuto, insomma, costituisce il futuro dell’informazione, del social media marketing e dell’advertising sul web e la più importante conseguenza è che non solo gli editori, ma anche i brand indirizzeranno i loro sforzi in tal senso. Tuttavia, pur considerando il successo che stanno registrando video mobile e social video, c’è da precisare che da soli non costituiranno il futuro di questo settore.

Differenziazione dei contenuti e uso della piattaforma più adatta al messaggio che si vuole trasmettere, questa resta la strada maestra.

@DanielaGalasso_

Un pensiero riguardo “I video online: presente e futuro della comunicazione sul web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *