Pinterest, contenuti sponsorizzati e altre novità in arrivo

Novità interessanti per il social dei “pin”, i segnaposto visivi (immagini o video) organizzati in bacheche tematiche secondo gli interessi degli utenti.

Le funzionalità introdotte di recente puntano a migliorare l’esperienza degli utenti e far conquistare a Pinterest uno spazio tutto suo tra i social network. Dall’introduzione di contenuti sponsorizzati anche in Italia, al potenziamento dell’e-commerce fino alla quotazione in Borsa, Pinterest si sta affermando sempre più come una popolare e accreditata piattaforma di ricerca e di condivisione per una gran varietà di contenuti visuali.

I numeri di Pinterest sono lontani da quelli di Facebook e Instagram, anche se il social network, lanciato nel 2010, ha raggiunto oggi i 250 milioni di utenti attivi al mese e nell’ultimo anno si è attestato come il social che ha registrato la crescita maggiore, con un aumento del 40% di iscritti.

 

PINTEREST IN ITALIA: ADS, TEAM DI VENDITA E PIÙ SHOPPING

Pinterest ha appena annunciato di aver esteso il programma di advertising anche all’Italia, oltre a Germania, Austria e Spagna, dopo il lancio del 2018 in Francia, primo Paese non anglosassone a essere interessato dalla novità in campo pubblicitario. Con il debutto dei pin sponsorizzati per tutti, che si aggiungono alle già presenti campagne non a pagamento, si potrà avere accesso a diverse tipologie di pubblicità e opzioni di targeting per raggiungere nuovi pubblici con contenuti sponsorizzati.  Pinterest ha lanciato test ads anche nei Paesi Bassi, in Belgio, Portogallo e Svizzera come parte del programma di crescita internazionale.

Nei mesi scorsi Pinterest Ads è stato reso disponibile per alcune aziende sul mercato tedesco – tra cui REWE, Tchibo e Ferrero – con riscontri positivi e l’intenzione di pianificare ulteriori investimenti sulla piattaforma, come è avvenuto per la campagna di awareness per Nutella.

I pin contengono link a siti web, blog e negozi online, uno strumento che andrà a potenziare l’e-commerce di piccoli e grandi marchi. “I pinners cercano ispirazione e i marchi aiutano a trasformare questa ispirazione in realtà”, si legge nella newsroom di Pinterest che, a inizio marzo, ha annunciato il lancio di aggiornamenti per Cataloghi e Shopping Ads, ovvero la creazione di “più spazi per gli acquisti con consigli personalizzati, sezioni navigabili di prodotti in magazzino di un marchio specifico e ricerca per acquisti”. L’obiettivo è fare sì che i brand possano collegare i loro prodotti a nuovi spazi commerciali e vederli visti da milioni di persone. Insomma, nuove opportunità in una grande vetrina che punta all’interazione e alla condivisione.

I rivenditori, precisa Pinterest, potranno confrontarsi con i clienti che sono alla ricerca di prodotti correlati e i pinners potranno vedere gli articoli che corrispondono al loro stile e gusto.

Fonte: Pinterest shopping news
Fonte: Pinterest shopping news (https://business.pinterest.com)

Sarà interessante capire se e come i temi di Pinterest trarranno più vantaggi da queste nuove funzionalità. Tra i trend più popolari del 2019, Pinterest annovera: viaggi, salute e benessere, hobby e interessi, ricorrenze, cibo, casa, stile maschile e femminile, bellezza, figli e genitori.

Come riporta Il Sole 24 Ore, stando alle ultime rilevazioni ComScore, Pinterest può contare su 8 milioni di visitatori unici al mese in Italia che, ogni giorno, salvano oltre 2 milioni di pin nella loro area personale.

Nel nostro Paese, gli argomenti di tendenza oggi sono l’arredamento d’interni color giallo senape, ricette facili per la cena e il benessere. Temi che incontrano gli interessi del pubblico e lo è ancora di più l’idea dei prodotti italiani, come ha dichiarato Adrien Boyer, Country Manager di Pinterest per Sud Europa e Benelux: “Il nostro pubblico è interessato al cibo, al design, alla moda, ai viaggi: tematiche e contesti che in tutto il mondo sono associati all’idea del Made in Italy, inteso come brand globale in cui si identifica la creatività italiana”. Tutto è pronto per l’apertura di un ufficio a Milano per lavorare a stretto contatto con gli inserzionisti e le agenzie italiane.

 

PINTEREST PRONTA PER LA QUOTAZIONE IN BORSA

Dopo la crescita degli ultimi, la società si appresta a quotarsi in Borsa, con molta probabilità entro giugno. Secondo alcune indiscrezioni di stampa, trapelate a fine febbraio, Pinterest avrebbe sottoposto alle autorità statunitensi i documenti necessari per la quotazione a Wall Street, stimata in circa 12 miliardi di dollari. L’offerta pubblica di acquisto che Pinterest riuscirà a racimolare dovrebbe essere di circa 1,5 miliardi di dollari.

Gli ottimi risultati raccolti dalla società guidata dal CEO Ben Silbermann fanno ritenere che i tempi siano maturi per il lancio sul mercato azionario. Negli ultimi 12 mesi, Pinterest ha messo a segno ricavi pari a 700 milioni di dollari (facendo segnare un aumento del 50% rispetto allo stesso periodo del 2018) soprattutto grazie all’advertising. La pubblicità è quindi la risorsa su cui punta Pinterest nel prossimo futuro, con un occhio privilegiato alla fruizione da mobile, che copre l’80% degli accessi totali.

Oggi Pinterest è tra i 100 siti web più visitati al mondo. La società conta 1600 dipendenti, tra il quartier generale di San Francisco e altri 13 uffici in America, Europa e Asia. Con una nuova sede anche in Italia, il social si appresta a diventare sempre di più un punto di riferimento per i marchi con 175 miliardi di pin presenti sulla piattaforma.

Nel panorama dei social, Pinterest fa dell’identità il suo punto di forza: uno spazio per le immagini che raccontano un brand o le passioni di un utente con il valore aggiunto di coniugare ricerca, ispirazione e sperimentazione di idee, in un ambiente non ostile e in continuo mutamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *