Perché e come usare LinkedIn Pulse

Le piattaforme di social publishing come LinkedIn Pulse stanno acquisendo sempre più importanza nelle strategie di costruzione della reputazione di brand e professionisti.

Per aziende e professionisti la reputazione è uno degli elementi fondamentali per il raggiungimento del successo. Di conseguenza, strategie e strumenti atti a mostrare le proprie conoscenze, abilità e competenze, i propri punti di forza insomma, diventano fondamentali. Ad oggi, uno degli strumenti più efficaci in tal senso sono le piattaforme di social publishing; tra queste, una delle più utilizzate e popolari è LinkedIn Pulse.

COME FUNZIONA LINKEDIN PULSE

LinkedIn implementò nel 2013 l’offerta per i suoi utenti acquistando Pulse — all’epoca un aggregatore di notizie – e trasformandolo in una piattaforma di social publishing. Ad oggi, LinkedIn Pulse è uno strumento utilizzato non solo da professionisti e influencer, ma anche dalle aziende presenti sul social network. Tuttavia, nel caso di queste ultime, LinkedIn Pulse non costituisce un’alternativa al blog aziendale, ma uno strumento complementare: la pubblicazione dei post su Linkedin Pulse, infatti, è legata ai singoli profili e non a quello dell’azienda. Da questo punto di vista, imprese e professionisti possono sfruttare al meglio le occasioni fornite da Linkedin Pulse per trarne un doppio vantaggio. Da un lato, le aziende possono fare perno sui profili dei membri dello staff per aumentare l’autorevolezza del corporate brand. Dall’altro, i professionisti che vi lavorano possono sfruttare questi post come una buona occasione per fare personal branding.

LEGGI ANCHE: LE NOVITA’ DI MEDIUM: IL SOCIAL PUBLISHING CAMBIA VOLTO

Un utilizzo corretto di questa piattaforma di social publishing implica necessariamente una precisa scelta riguardo la linea editoriale dei post. Anzitutto, non bisogna dimenticare quale tipo di pubblico legge i nostri contenuti su Linkedin Pulse. Si tratta, infatti, di un’audience settoriale e specializzata. A tal proposito, l’ideale è pubblicare post stimolanti che possano attirare l’attenzione dei nostri contatti. Evitare, quindi, contenuti di scarsa qualità o poco interessanti per i nostri collegamenti diventa fondamentale per non essere screditati o cancellati dalla rete di qualcuno. Inoltre, su LinkedIn Pulse è possibile essere trovati grazie alle sezioni “Canali”, ovvero, raccolte di articoli e informazioni su argomenti specifici. In più, la piattaforma di social publishing ospita anche una sezione dedicata agli editori in cui aggrega notizie da fonti specializzate come, ad esempio, Forbes, New York Times, The Economist e Fortune.

LE OPPORTUNITÀ SU LINKEDIN PULSE

I vantaggi offerti da questa piattaforma di social publishing sono molteplici. In primo luogo, rispetto ai blog aziendali o personali, LinkedIn Pulse permette di sfruttare la rete di contatti e di collegamenti del social network per raggiungere un pubblico più vasto e autorevole. Strettamente correlato a ciò, è la possibilità di essere rintracciati da clienti e utenti attraverso il motore di ricerca interno. In secondo luogo, i contenuti pubblicati saranno visibili anche al di fuori di LinkedIn Pulse, perché indicizzati dai motori di ricerca. Un altro dei vantaggi riguarda la possibilità di seguire e interagire con influencer, da Bill Gates a Arianna Huffington, passando per Richard Branson. Inoltre, è lo stesso LinkedIn Pulse a inviare una notifica ai tuoi contatti nel momento in cui un nuovo post viene pubblicato. E ancora: tutti gli articoli sono visibili sul proprio profilo di LinkedIn, rendendolo più ricco e interessante. Infine, è possibile sapere esattamente chi ha interagito o condiviso il tuo post. Unico neo per i potenziali utenti di LinkedIn Pulse è che per pubblicare sulla piattaforma di social publishing è necessario selezionare l’inglese come lingua del proprio profilo.

In conclusione, LinkedIn Pulse è uno strumento di social publishing che può diventare un forte volano per la visibilità del proprio brand, aziendale o personale che sia, a patto che si sia disposti ad investire tempo ed energie nella produzione di contenuti adatti alla piattaforma.

 

@DanielaGalasso_

Un pensiero riguardo “Perché e come usare LinkedIn Pulse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *