Ecco Niche, dove i brand incontrano i digital content creator

In occasione del #FurtherFaster, Twitter ha presentato Niche, la piattaforma che mette in comunicazione aziende e i talenti dei Social Media

La settimana scorsa i vertici di Twitter hanno annunciato il lancio in Italia di Niche, una la piattaforma che mette in contatto brand e digital content creator. Lo strumento garantisce vantaggi a entrambi i soggetti. Le imprese potranno scovare online e con facilità talenti dei Social Media e influencer. I creativi potranno aumentare visibilità e possibilità di ingaggio.

Nata nel 2013 e acquistata da Twitter nel febbraio del 2015, in tre anni, Niche ha avuto una cresciuta smisurata, arrivando a contare più di trenta mila utenti attivi.

 

NICHE: I VANTAGGI PER I CREATIVI

Per i creativi questo talent network offre molte opportunità. Anzitutto, diventando utente di Niche è possibile aggregare tutti i propri profili social in un unico luogo: Vine, Instagram, Facebook, Twitter, Tumblr, Youtube e non solo. Un vero e proprio portfolio virtuale che si aggiorna automaticamente. Aziende, fan e colleghi avranno così ben visibili tutti i punti di forza dell’utente: creatività, versatilità e soprattutto la reale estensione dei follower sulle varie piattaforme.

Inoltre, gli iscritti hanno a disposizione statistiche dettagliate delle performance sui vari Social Media. Per esempio, è possibile visualizzare l’andamento di un singolo post, l’engagement dei follower, i like, le condivisioni o misurare le prestazioni delle campagne pubblicitarie in atto. In breve, Niche costituisce un potente strumento per monitorare l’andamento dei propri social, migliorare le campagne e acquisire maggiore visibilità.

Infine, Niche offre servizi di monetizzazione e maggiori opportunità d’ingaggio: la piattaforma può vantare, infatti,  importanti partnership sia con brand del calibro di Coca Cola o HP, sia con agenzie di comunicazione e start-up.

 

NICHE: I VANTAGGI PER I BRAND

In un contesto in cui le campagne pubblicitarie sono in continua evoluzione e includono sempre meno i media tradizionali, strumenti come Niche diventano essenziali per le aziende e per le agenzie di comunicazione. Questo talent network, infatti, permette ai brand di individuare con facilità i creativi cui affidare lo sviluppo di linguaggi e contenuti innovativi, dando così una maria in più alle loro compagne.

Il potenziale di questo social dei creativi è elevato. Così come le aspettative. Così Roberta Zamboni, Head of Brand Strategy Twitter Italia:

“Ci aspettiamo una serie di idee innovative che diano linfa ai brand, sviluppando nuovi linguaggi e contenuti multipiattaforma, liquidi, e che vadano ad arricchire il piano editoriale dei brand stessi, amplificando l’audience e raggiungendo target anche di nicchia, dalle mamme ai giovani, passando per gli sportivi”.

In particolare, diventando partner di Niche, aziende e agenzie di comunicazione possono accedere a diversi strumenti, tramite i quali, analizzare il lavoro e le performance dei diversi creativi ed individuare così il migliore ambasciatore per il concept che vogliono realizzare.

La piattaforma, inoltre, fornisce ai suoi partner funzionalità specifiche per guidarli nelle successive fasi di pianificazione, realizzazione e analisi dei risultati delle campagne pubblicitarie.

 

NICHE: MINACCIA O OPPORTUNITA’?

Lo scopo di Niche è, dunque, quello di soddisfare le esigenze di aziende partner e creator. Per farlo, il talent network assume la funzione di intermediario tra questi due soggetti. Tuttavia, Niche non vuole rimpiazzare le agenzie di comunicazione, bensì costituire un ulteriore strumento a loro disposizione.

In una recente intervista Jo Burford, Community Manager Emea di Niche in Europa, ha così spiegato il servizio che la piattaforma offre rispetto all’universo delle agenzie:

Le agenzie di PR ci vedono come una minaccia, ma non lo siamo affatto. Lavoriamo bene con gli uffici di PR, con gli altri manager, perché non offriamo gli stessi servizi. Siamo solo una tech platform che unisce alcuni elementi della campagna e della distribuzione. Quindi non siamo una minaccia ma ci percepiscono come tale finché non sanno cosa offriamo”.

 

L’ESORDIO DI NICHE IN ITALIA: LA CAMPAGNA DI COCA COLA

L’esordio italiano di Niche è avvenuto a marzo. Il brand che per primo ha sfruttato in Italia questa piattaforma è stato Coca Cola, partner di Twitter. La campagna sviluppata dal colosso delle bollicine è un’evidenza di come lo strumento sia complementare al lavoro dei professionisti che progettano e sviluppano una strategia di comunicazione digitale integrata.

Grazie alla sua partneship con Niche, infatti, il reparto comunicazione di Coca Cola ha ingaggiato tre creator – Ben Charman, Clau Marra e Sammy Slabbinck – per una campagna specifica del marchio controllato Fanta Italia.

I tre nicher hanno sviluppato il concept “Fanta porta un twist nella vita dei teenager aumentando il divertimento”, realizzando la campagna multipiattaforma “Spremi il gusto con divertimento”. Per l’occasione, è stato creato anche l’hashtag #ConFantaTwisto e sono stati realizzati contenuti video su Vine per mostrare il restyling della nuova bottiglia di Fanta Italia al target di riferimento.

@DanielaGalasso_

Un pensiero riguardo “Ecco Niche, dove i brand incontrano i digital content creator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *