“My way”, il native advertising di Autostrade

Tutte le informazioni sul traffico, ogni mezz’ora, in continuo aggiornamento. È quanto propone “My way”, il servizio di informazione di Austostrade per l’Italia, in partnership con Sky, in onda ogni 30 minuti su Sky Meteo 24. Un contenuto utile che, per la sua diffusione, sfrutta una testata che attrae utenti che coincidono con il suo target di riferimento. Chi sta per affrontare un viaggio, sia esso di lavoro o di piacere, ha senza dubbio l’interesse ad informarsi sul meteo. Di conseguenza, perché non offrirgli anche notizie sul traffico?

MY WAY

Un esperimento di native advertising, in altre parole. “My way”, infatti, si inserisce anche nella programmazione di Sky Tg 24, con finestre tutti i venerdì nelle edizioni delle 8, delle 12 e delle 19 e la domenica pomeriggio nei Tg delle 17 e delle 19. L’azienda, insomma, sfrutta la credibilità e la notorietà di una testata per proporre i suoi contenuti. Direttore dell’iniziativa è Francesco Delzio – Direttore relazioni esterne, affari istituzionali e marketing – che spiega così il senso del progetto:

My Way rappresenta una sfida ambiziosa. E’ un servizio molto innovativo, che rivoluzionerà il mondo dell’informazione dedicato alla mobilità. Per la prima volta Autostrade per l’Italia metterà a disposizione dei viaggiatori un vero e proprio canale TV, che fornirà real time informazioni sul traffico sulla rete autostradale e nelle grandi città e che racconterà tutto il mondo di Autostrade per l’Italia. My Way diventerà una vera e propria bussola per gli automobilisti e per gli autotrasportatori.

AGORÀ

Ma non c’è solo “My way”. Autostrade per l’Italia, infatti, produce anche un web-magazine in pdf, “Agorà”. Se con il programma su Sky Tg 24 siamo nel territorio del native advertising, qui possiamo senza dubbio parlare di brand journalism.

La rivista, infatti, racconta il Paese che le autostrade collegano, con focus su imprese, innovazioni e luoghi italiani. Tra cultura e usanze, Autostrade per l’Italia parla, insomma, dell’ambiente che circonda il suo particolare “prodotto”. Un esperimento che potrebbe funzionare, sulla carta, ma che risulta poco promosso, oltre a ricevere uno spazio abbastanza nascosto sul sito dell’azienda.

SEI IN UN PAESE MERAVIGLIOSO

Collegato a questo intento, ma stavolta radicato sul territorio, c’è il progetto “Sei in un paese meraviglioso”, che prevede la creazione di una serie di aree di servizio a tema, dove trovare uno spazio interamente dedicato alla proposta di nuovi e originali itinerari studiati ad hoc per i viaggiatori che potranno così scegliere quale percorso seguire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *