Microsoft Stories, il long-form journalism del colosso informatico

Microsoft Stories è il sito lanciato dal colosso tecnologico alla fine del 2013 per raccontare «le persone, i luoghi e le idee» che popolano l’azienda informatica. Ogni storia viene sviluppata attraverso una narrazione lunga, colorita e avvincente. L’autrice di queste storie? Jennifer Warnick, la scrittrice che sfidando il sottile confine tra long-form journalism ed estrema prolissità racconta tutte le storie più rilevanti interne all’azienda. La sfida della Warnick? Immaginare di raccontare cercando sempre di rispondere alla seguente domanda: «Questa storia potrebbe interessare a qualcuno esterno alla Microsoft?».

UN CASO SU TUTTI: LA CITTÀ DEL FUTURO

Gli ingegneri di Microsoft giocano quotidianamente con la matematica, con la creatività e col genio. Da questo brainstorming perenne vengono partorite alcune delle idee migliori che la mente umana possa offrire. Nell’azienda di informatica lo definiscono “The Garage”:

a protected habitat for Microsoft employees and their wild ideas.

E perché relegare queste storie di ingegno al semplice ambiente aziendale senza raccontarle all’esterno? “88 Acres” rientra tra questi momenti di genio. Un team di ingegneri ha inventato un software per la costruzione di edifici a basso impatto ambientale e in grado di far risparmiare consistenti quantità di denaro.

Nelle sue prime 48 ore “88 Acres” ha avuto circa 150.000 visualizzazioni di pagina ed è stata ripresa dalla stampa specialistica, ovvero da testate autorevoli di settore come Gizmodo e The Verge. Parliamo di una narrazione quasi omerica, suddivisa in 8 capitoli da 5-6mila battute ciascuno. In poche settimane, rappresentanti di aziende e governi di tutto il mondo hanno iniziato a pretendere maggiori informazioni sul software di Microsoft. 

L’idea era perfetta e una brillante narrazione l’ha resa alla portata di tutti. Foto, video, infografiche e interviste le hanno fornito una cornice giornalistica autorevole. Perché il potere di un’idea si misura anche a seconda dell’efficacia con cui viene comunicata.

LO STORYTELLING È DI CASA

Microsoft e narrazione sono sempre andati a braccetto. Prima ancora di cominciare a raccontare se stessa, l’azienda basata a Redmond aveva già sperimentato lo storytelling avvalendosi delle storie di successo delle aziende che avevano utilizzato componentistica Microsoft. Cos’è lo storytelling? Nelle parole di Andrea Fontana:

consiste nell’utilizzo strategico della narrazione di storie per un fine organizzativo.

Un case study su tutti, quello del colosso di sistemi informatici Dell, che avvalendosi del software Microsoft Dynamics AX era riuscito a semplificare notevolmente la propria infrastruttura, riducendo i costi del 40%, ritirano circa 2000 server e aumentando la propria efficienza. Quale modo migliore per promuovere la qualità del proprio operato se non quello di raccontare la storia di chi, meglio degli altri, ha rivoluzionato i propri processi produttivi proprio grazie a quel tipo di software?

La storia al servizio del brand, il brand al servizio del potenziale consumatore. 

Un pensiero riguardo “Microsoft Stories, il long-form journalism del colosso informatico

  • 25 gennaio 2016 in 09:51
    Permalink

    Grazie per l’articolo. Aggiungo anche, se posso, che a mio avviso questo tipo di metologia passerà in secondo piano, perchè inflazionata

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *