FOTOGRAFIA DI YOUTUBE: Parte 1/5 “I numeri di Youtube”

Il peso di Youtube in paragone con gli altri giganti della rete e le carte da mettere sul tavolo

YouTube è il più grande sito di videosharing al mondo. Attraverso un viaggio in 5 articoli qui su Brand Journalism, cercheremo di scoprirne tutti i segreti. Utilizzeremo i siti più grandi e famosi come termine di paragone ed esempio. Scopriremo potenzialità, limiti, statistiche ma anche fatti curiosi che ci aiuteranno a porre la giusta luce sul gigante che domina il mondo dei video.

LO SCONTRO PER L’ATTENZIONE DEL PUBBLICO

Per comprendere il peso del fenomeno Youtube è utile inquadrarlo all’interno di un sistema più complesso. Esistono oltre 1,1 miliardi di siti internet attivi, ma sono pochi i nomi importanti a spartirsi la quasi totalità del traffico.

Cominciamo quindi paragonandolo ad altri “giganti” del web.

Per avere un’idea, il più popolare social network, Facebook, si ferma al 3° gradino del podio, mentre Instagram (sempre di proprietà di Facebook) è sceso dal 13° al 14° posto.
E le prime 2 posizioni?
Sulla cima di questa montagna virtuale c’è l’azienda di Mountain View, Google, che possiede, tra gli altri, anche il sito che occupa il secondo posto, appunto: Youtube.

i siti più influenti al mondo ed il loro peso
i siti più influenti al mondo ed il loro peso – Infografica presa da Vodien.

Mettendo in fila i fruitori sui siti di contenuti artistici o di intrattenimento notiamo:

  • YouTube: 22.972.794 Utilizzatori
  • Instagram: 14.282.427 Account
  • Twitter: 5,530,353 Utenti
  • Twitch: 4.387.673 Spettatori
  • Dailymotion: 205.914 Utilizzatori

UNA CRESCITA REPENTINA ED INARRESTATA

Da quando il primo vero “YouTube video” è stato caricato da uno Zoo di San Diego, il 23 Aprile 2005, la piattaforma creata da 3 impiegati PayPal si è profondamente modificata.

Nel novembre 2005 Sequoia Capital ci aveva investito solo 11.5 milioni.
Nel novembre 2006 Google paga 1.65 miliardi per YouTube.

La domande è: perché poteva valere così tanto? Cosa aveva visto Google nel futuro?

Oggi il numero totale degli utenti di Youtube è di circa: 1.500.000.000.

Una dato che significa due cose:

Tra videogame, film, fashion, sketch, news e blog: la musica.

Per riflettere sulla crescita, dei contenuti parallelamente agli strumenti tecnologici, basta pensare che il video più visualizzato è “Despacito”, che ha raggiunto 4 miliardi e 700 milioni di views  in soli 97 giorni. Il record precedente, Gangnam Style, aveva impiegato 5 mesi per raggiungere il miliardo e all’epoca riuscì a “rompere” il numeratore della piattaforma.

In un tempo inferiore, Baby, di Justin Bieber, ha raggiunto gli 8,8 milioni di dislike.
Se su un social network i contenuti su cui non lascio apprezzamenti, tendono a non riapparire, su Youtube vale invece il vecchio adagio pubblicitario “bene o male, basta che se ne parli”. Si tratta di una tecnica, quella del crearsi un pubblico di hater,  che non potrebbe funzionare al cinema, dove nessuno pagherebbe per vedere un film che già sa di non apprezzare, ma che ha molto successo con un video gratuito trai 2 e i 15 minuti.

Che si per gusto o per disprezzo, i video musicali coprono una fetta immensa delle visualizzazioni, tanto che le Query di ricerca più associate a Youtube sono varie combinazioni di “download in mp3

Nel corso degli anni, l’attenzione dei programmatori e dei manager si è orientata sempre di più verso uno spazio a sé stante per la musica, al punto che, con l’annunciato lancio del servizio in abbonamento Youtube Red in altri 150 paesi (compreso il nostro) Youtube Music promette di diventare per Spotify ciò che Youtube Gaming è stato per Twitch: tutto ciò che funziona, ma con molti più soldi e mezzi.

Il video non-musicale più visto è ‘Huge Eggs Surprise Toys Challenge’ di Ryan ToysReview. Letteralmente la recensione di un bambino in grado di influenzare le vendite di tutte le maggiori aziende produttrici di giocattoli. 

È utile avere davanti alcuni numeri “blow-mind” su quel che muove, giorno dopo giorno, piuttosto che limitarsi alla descrizione di “più grande sito di video-sharing al mondo”:

  • Video caricati: ogni minuto oltre 300 ore.
  • VIdeo visti: ogni giorno circa 5 miliardi di video.
  • Numero di ore di visualizzazione: ogni giorno: 1 miliardo.
  • Numero visitatori: ogni giorno oltre 30 milioni.
  • Spettatore tipico: in un mese medio, 8 su 10 persone della fascia dai 18 ai 49 anni.

 


L’articolo prosegue nelle parti da 2 a 5 dove verranno affrontati:

2. Il nuovo genere di comunicazione ed i cambiamenti nei gusti del pubblico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *