Facebook, più trasparenza su post e news in bacheca

Facebook ha annunciato l’introduzione di una nuova funzionalità, che svelerà perché gli utenti vedono determinati contenuti nella propria bacheca.

“Perché sto vedendo questo post?” è la domanda che più di una volta gli iscritti al social network si sono posti e la risposta di Facebook permetterà di capire come viene gestito il proprio feed di notizie, lasciando intendere anche qualcosa di più sul funzionamento dell’algoritmo.

Gli iscritti a Facebook capiranno perché visualizzano specifici post invece di altri e potranno di conseguenza personalizzare i contenuti della propria bacheca. Le  modifiche, annunciate a fine marzo in una nota ufficiale, saranno operative nelle prossime settimane e a disposizione di tutti gli iscritti entro la metà di maggio.

 

COME FUNZIONA “PERCHÉ STO VEDENDO QUESTO POST?”

La funzionalità è stata introdotta per aiutare gli utenti a controllare più facilmente ciò che vedono da amici, Pagine e Gruppi nel proprio feed di notizie.

“Questa è la prima volta che abbiamo creato informazioni su come il ranking di notizie funziona direttamente nell’app”, precisano da Menlo Park. L’obiettivo è mostrare alle persone i post più pertinenti per loro, offrendo la possibilità di personalizzare la propria esperienza con il social network. Basterà cliccare nei tre puntini del menù a discesa alla destra di un post per vedere in che modo le interazioni passate e la popolarità di un contenuto influenzano il posizionamento dei post nella sezione Notizie.

“Perché sto vedendo questo post?” permette quindi di scoprire come Facebook interpreta scelte, condivisioni e commenti da parte degli utenti. Nella nota di lancio della nuova funzionalità, Facebook precisa che ogni utente sarà in grado di vedere:

perché proprio quel post è arrivato nella sezione Notizie;

– quali informazioni hanno maggiore priorità sull’ordine dei post, in particolare: la frequenza con cui l’utente interagisce con i post di persone, pagine o gruppi; quanto spesso interagisce con un tipo specifico di post, ad esempio video, foto o link; la popolarità dei post condivisi dalle persone, dalle Pagine e dai Gruppi che segue.

– come agire sui contenuti tramite scorciatoie (Mostra per primiNon seguire più, Preferenze della sezione Notizie e Collegamenti rapidi alla privacy), potendo così intervenire in modo diretto sulle pagine seguite, sull’elenco dei propri contatti o su altri aspetti che influiscano sulla sezione Notizie.

 

PIÙ TRASPARENZA PER LE INSERZIONI

Facebook ha reso noto che i feedback degli utenti avranno un peso decisivo per migliorare la visualizzazione dei post e delle inserzioni pubblicitarie.

Incrementare la trasparenza e la libertà di scelta degli iscritti al social network rientra nei piani della piattaforma, che già alcuni anni fa si era orientata in questa direzione. Nel 2014, infatti, era stato lanciato uno strumento per rispondere alla domanda “Perché sto vedendo questo annuncio pubblicitario?”, oggi aggiornata in modo simile alla funzione sui post, con lo scopo di migliorare il flusso delle inserzioni.

Fonte: https://newsroom.fb.com/news/2019/03/why-am-i-seeing-this/
Fonte: https://newsroom.fb.com/news/2019/03/why-am-i-seeing-this/

“La protezione della privacy delle persone – ribadisce Facebook – rappresenta un aspetto fondamentale su cui abbiamo basato il nostro sistema pubblicitario”. Facebook intende dare seguito ai feedback ricevuti dagli utenti e punta a una maggiore chiarezza nella gestione delle inserzioni. “La gente ci ha detto che la trasparenza negli algoritmi dei feed di notizie non era sufficiente senza i controlli corrispondenti”, ha rivelato la società di Mark Zuckerberg, che ha deciso di fornire ulteriori informazioni con il nuovo aggiornamento.

Rispetto alle funzionalità introdotte negli anni scorsi, d’ora in avanti oltre a quelle essenziali (età e genere dei target), si potrà conoscere l’esistenza di mailing list in cui è inserita l’email dell’utente e si avrà l’opportunità di capire se l’inserzionista ha dei partner di marketing che aiutano a pubblicare l’annuncio.

 

IL PROGETTO DI UN NEWS FEED DI QUALITÀ

Facebook sta lavorando a un news feed con notizie di qualità in collaborazione con gli editori.

Il social network punta a ottimizzare la piattaforma non solo in termini di maggiore trasparenza, ma anche di miglioramento dei contenuti attraverso un rapporto diretto con gli editori, che verranno remunerati per news postate.

In un’intervista con il Ceo di Axel Springer, Mathias Döpfner, Mark Zuckerberg ha anticipato il progetto, precisando che la videointervista del 1° aprile è la prima “di una serie di discussioni sul futuro della tecnologia e della società” che saranno prodotte quest’anno. Al centro della conversazione, il ruolo del giornalismo di qualità nella costruzione di comunità informate e una visione incentrata sulla privacy per il futuro dei social network, ma anche le quattro “nuove regole per Internet” che Mark Zuckerberg ha passato in rassegna nel suo recente contributo per il Washington Post: portabilità dei dati, integrità elettorale, contenuti dannosi e privacy.

 

Non è stato svelato se sarà Facebook a selezionare le notizie o se saranno gli utenti a scegliere quali tematiche consultare e approfondire. Nel 2017 il social network aveva lanciato un news feed riservato alle notizie, testato in 6 Paesi, ma aveva abbandonato il progetto qualche mese dopo. Ancora pochi mesi e si vedrà se il nuovo progetto previsto entro l’anno andrà in porto.

Le nuove funzionalità promettono una rinnovata esperienza con il social network, grazie alla possibilità di modificare e migliorare i contenuti della propria bacheca, in nome di una maggiore trasparenza e personalizzazione. Facebook, nel prossimo futuro, punta a fare chiarezza sul funzionamento del suo flusso di notizie e a rendere la piattaforma più a misura di utente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *